Dott. Matteo Famiglietti

Mentoplastica

CHIRURGIA VISO

Con l’intervento chirurgico di mentoplastica è possibile modificare la forma e le dimensioni di un mento sproporzionato con il resto del volto. La procedura può consistere nell’impianto di una protesi in silicone quando il mento è troppo piccolo e dal profilo sfuggente (mentoplastica additiva), oppure può consistere in una sua riduzione attraverso l’ausilio di una piccola fresa (mentoplastica riduttiva).

In entrambi i casi è necessario attendere i 16 anni di età, a completo sviluppo delle strutture ossee.

Va tenuto presente che un intervento di mentoplastica non potrà correggere una malocclusione eventualmente presente.

 

COSA FARE PRIMA DELL’INTERVENTO

In preparazione all’intervento dovranno essere consegnati i referti delle analisi e degli esami pre-operatori prescritti, in particolare:

emocromo e assetto coagulativo; elettrocardiogramma; eventuale Rx del torace; eventuale visita odontoiatrica-ortodontica.

Dovranno essere segnalate allergie e terapie farmacologiche in atto; inoltre, dovranno essere sospesi fumo ed eventuali terapie antiaggreganti e anticoagulanti orali 10 giorni prima dell’intervento (se necessario andranno sostituite da ebpm).

 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO DI MENTOPLASTICA

L’intervento può essere eseguito in anestesia generale o in locale con sedazione, generalmente in regime di day surgery, e ha una durata di circa un’ora. L’incisione chirurgica, e quindi la successiva cicatrice, può essere localizzata all’interno del cavo orale oppure a livello cutaneo, sotto il mento, a seconda dei casi.

 

IL DECORSO POSTOPERATORIO

Alla fine dell’intervento dovrà essere applicato del ghiaccio e per i successivi 3 giorni è consigliabile stare a riposo e dormire con il capo sollevato, evitare fonti di calore, alcolici, cibi e bevande molto caldi.

Nei giorni successivi si avranno edema ed ecchimosi intorno al mento, che normalmente regrediscono dopo 1-2 settimane.

La ripresa dell’attività lavorativa sarà possibile dopo circa una settimana, l’attività sportiva potrà essere ripresa gradualmente a partire dalla seconda settimana.

È consigliabile sospendere il fumo per 20 giorni dopo l’intervento chirurgico poiché questo aumenta il rischio di complicanze e può causare ritardi di guarigione.